Piazza d’Armi

Lo spazio pubblico

Piazza d’Armi è ricordata come una delle piazze extra urbane che erano destinate alle esercitazioni delle truppe militari e alle loro parate, alle manifestazioni popolari e alle passeggiate dei cittadini e delle cittadine di Torino.
Nella città l’area è compresa tra il tracciato dell’attuale Corso Monte Lungo, Corso Galileo Ferraris e Corso IV Novembre, e circondata da lunghi viali. 

Attualmente il toponimo “Piazza d’Armi” è retaggio della sua storia, poiché la zona è stata adibita a parco e denominata “Parco Cavalieri di Vittorio Veneto”.  

Oggi il Parco è uno degli spazi verdi pubblici più grandi della città, al cui interno si trova la cosiddetta ‘ex Area Camper’. Una porzione, attualmente inutilizzata che negli anni ‘50 fu un eliporto cittadino, di circa 14.000 mq, situata nella parte nord sul limite di Corso Monte Lungo e confinante con la Caserma dei Carabinieri e con un’area dedicata all’attività sportiva. 

Il percorso partecipativo

Il processo partecipativo dedicato all’ex area camper di Piazza d’Armi è strutturato secondo 3 fasi di lavoro, a loro volta articolate in specifiche attività.

Fase di ricerca e diagnostica condivisa

La fase di ricerca e diagnostica è partita dall’analisi di quanto emerso dal percorso partecipativo “Monte Lungo. Laboratorio di idee per rigenerare uno spazio di valore urbano” condotto dalla Circoscrizione 2 insieme alla Fondazione per l’Architettura, che si è concluso nel mese di maggio 2023.

A un anno dallo svolgimento di tale iniziativa, sono stati ricontattati alcuni degli attori ritenuti più significativi, al fine di indagare eventuali cambiamenti avvenuti e uteriori riflessioni emerse a seguito di tale lavoro. Queste interviste, inoltre, sono state accompagnate da uno studio degli usi attuali dell’area e un’analisi delle buone pratiche di rigenerazione urbana dello spazio pubblico in epoca post-pandemica.

  • 100% 100%

Fase di co-design

La fase di co-design è dedicata al coinvolgimento attivo di architetti, progettisti e tecnici del Comune, nella costruzione di una visione futura per l’ex area camper di Piazza d’Armi, attraverso la realizzazione di un laboratorio di co-progettazione.

Durante il laboratorio, gli attori coinvolti hanno potuto progettare concretamente scenari futuri per la riqualificazione dell’area, mettendo in campo i saperi tecnici e architettonici, partendo dalle istanze e dai desiderata emersi durante la precedente fase di diagnostica.

  • 100% 100%

Fase di elaborazione delle linee di indirizzo

A conclusione del percorso, sulla base dei risultati emersi dalla fase di indagine e diagnostica condivisa e dalla fase di co-design, sarà redatto un Documento di Indirizzo alla Progettazione (DIP), volto a esplicitare le linee guida necessarie per gli interventi di rigenerazione urbana.